Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Febbraio 2020
D L M M G V S
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29

Facebook



Partner

Montecitorio va “Oltre i cento passi”

IMG-20200202-WA0145

 

Giovanni Impastato Giovedì 6 febbraio alle 15.00 presenterà il libro “OLTRE I CENTO PASSI” presso la Sala Stampa – Camera dei Deputati in Via della Missione, 4 Roma.

Introduce: Francesco D’Uva, Questore della Camera dei Deputati.

Intervengono: Giovanni Impastato, autore del libro – Nicola Morra, Presidente Commissione Parlamentare Antimafia – Antonio Padellaro, Editorialista de Il Fatto Quotidiano – Don Armando Zappolini, Coordinamento Nazionale Comunità di Accoglienza.

L’incontro potrà essere seguito in diretta su facebook (verrà condiviso anche sulla pagina fb di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato )

Nato a Cinisi nel 1953, è fratello minore di Peppino, ucciso dalla mafia nel 1978. Ha raccolto la sua eredità e portato avanti la lotta che il fratello aveva cominciato a intraprendere. È tra i fondatori di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, impegnata nella sensibilizzazione e nel contrasto alla criminalità organizzata. La sua voce accorata e sincera racconta il conflitto di chi ha vissuto la mafia e l'antimafia all'interno delle mura domestiche, e la successiva battaglia nel nome della legalità e della verità.

 “È la primavera del 1977 quando Peppino Impastato, insieme a un gruppo di amici, inaugura Radio Aut, una radio libera nel vero senso della parola. Da Cinisi, feudo del boss Tano Badalamenti, e dall’interno di una famiglia mafiosa, Peppino scuote la Sicilia denunciando i reati della mafia e l’omertà dei suoi compaesani. Una voce talmente potente che poco più di un anno dopo viene fatta tacere per sempre. Nel libro sono presenti le vignette di Vauro.”

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2020  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato