Vogliamo ricordare e chiedere giustizia per Willy Monteiro Duarte, un bravo ragazzo di 21 anni, aspirante cuoco e appassionato di calcio, grande lavoratore impiegato in un albergo di Artena (Roma), ucciso a Colleferro da un branco di picchiatori.  Willy, appena finito di lavorare, stava andando a prendere i suoi amici per uscire, è intervenuto per aiutare un amico coinvolto in una lite e si è purtroppo imbattuto in un gruppo di ragazzi che lo hanno picchiato a morte. Sono stati arrestati, con l’accusa di omicidio preterintenzionale, Francesco Belleggia, Mario Pincarelli, ed i fratelli Gabriele e Marco Bianchi, che hanno precedenti per spaccio e lesioni, appassionati di arti marziali e vicini agli ambienti di estrema destra. Nel paese di Willy, Paliano, dove tutti lo conoscevano e lo amavano per il suo buon carattere, ed anche a Colleferro, è stato proclamato il lutto cittadino.

Per l’omicidio aggravato da futili motivi si sta valutando anche l’aggravante razziale, gli assassini potrebbero aver infatti colpito il ragazzo sia per punirlo per aver tentato di aiutare un amico non rimanendo indifferente, ma anche per il colore della sua pelle.

Questo doloroso evento fa riflettere sul pericolo rappresentato dagli atteggiamenti mafiosi, fascisti e razzisti, che purtroppo ispirano branchi di persone abituate ad agire con violenza. E’ importante quindi impegnarsi per stigmatizzare ogni propaganda che susciti odio nei confronti della diversità e per ispirare le giovani generazioni verso valori che portino al rispetto dei diritti umani, contro bullismo, violenza e razzismo.

Chiediamo pertanto giustizia per Willy e diamo la nostra vicinanza ai suoi amici e familiari.

Casa Memoria Impastato

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *