Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Gennaio 2018
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Facebook



Partner

Il viaggio continua

 

 

giovanniconafrikasi

Dopo l'esperienza in Kenya, Giovanni Impastato ci racconta quanto sia stato difficile il ritorno, ma quello che conta è proseguire. Ancora tante le iniziative in programma insieme ad AfrikaSì.

Il mio viaggio in Kenya con AfrikaSì Onlus si aggiunge alle diverse e numerose esperienze vissute in molti anni in tanti luoghi diversi, che si collegano a un’altra importante “missione”: quella di diffondere la storia e le idee di Peppino perché non siano dimenticate e siano conosciute da un numero sempre maggiore di persone. 
Al mio ritorno dall’Africa sono dovuto subito ripartire per un impegno preso con il Centro Impastato di Sanremo per il Festival della Legalità e delle Idee presso il Casinò della Città dei Fiori. Il passaggio è stato sconvolgente: dallo slum di Nairobi alla città ligure proprio nei giorni del Festival della canzone italiana. Dalle fogne della baraccopoli Deep Sea alla mondanità e allo spreco.
E’ difficile razionalizzare e mettere in ordine dentro me stesso questo squilibrio che ha lasciato segni profondi, non solo nella mia mente, ma soprattutto nel mio cuore.
Penso ci vorrà del tempo per riprendermi.
Ho pensato a Peppino, alle sue idee, alle sue lotte, al suo pensiero attualissimo, anche se è trascorso quasi mezzo secolo.
Da allora sembra che nulla sia cambiato: in questo mondo globale i diritti continuano a essere violati, nel nome della legalità, si costruiscono i muri e si attuano i respingimenti.
Tanti bambini muoiono annegati, insieme ai loro genitori, per scappare dalla miseria e dalle guerre, che vengono provocate dall'oppressione e dalla prepotenza da Stati imperialisti e capitalisti che schiavizzano i popoli del “Terzo Mondo” e li massacrano non appena tentano di alzare la testa.
E’ vero, la lezione di vita che mi ha dato l’esperienza vissuta a Nairobi mi ha provato molto, ma mi è servita ancora di più a rafforzarmi e a stimolare il mio impegno. Con questo spirito ho affrontato il ritorno a Sanremo e la mia testimonianza davanti a centinaia di studenti. E’ importante raccontare ai giovani l’esempio di Peppino, ma anche quello di tanti altri uomini che soffrono e lottano per i loro diritti, tentando di sollevarsi per migliorare le proprie condizioni umane.
Ho compreso ancora di più quanto siano importanti le iniziative che mi portano in giro per l'Italia con le scuole, le associazioni e con molte persone, che ancora non hanno perso la speranza del cambiamento e sono fuori dalla logica della rassegnazione.

Il futuro
Per Casa Memoria l’incontro con AfrikaSì Onlus è un momento di crescita, un valore aggiunto a tutto il lavoro e l'impegno profuso in questi quasi quarant'anni, dopo l'assassinio mafioso di Peppino.
E' stato importante condividere le sue idee in un sistema illegale dove la mafia è parte integrante di questo grande processo di globalizzazione.
Oggi, dopo questa esperienza, sento di dover ringraziare i miei compagni di viaggio che mi sono stati accanto in questi giorni molto difficili, impegnativi e carichi di emozione.
Con AfrikaSì Onlus svilupperemo un programma condiviso di eventi (che riportiamo di seguito ndr). In occasione delle diverse manifestazioni sarà presentata un'ampia documentazione fotografica e documentaristica del lavoro realizzato.
Il viaggio continua!

Giovanni Impastato

Calendario degli eventi:

21 Marzo a Roma, Teatro Sala Umberto, conferenza e video reportage. Relatori:

-       MargretOdeke, Coord. – Social Worker del “Deep Sea Educational Project” – Nairobi, Kenya;

-       AntonyMwangi, sociologo, nato e vissuto nella baraccopoli Deep Sea – Nairobi, Kenya;

-       Giovanni Impastato – Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Cinisi (PA);

-       Santi Palazzolo – Cinisi (PA).

22 Marzo a Venezia, Liceo Artistico M. Guggenheim, conferenza e video reportage. Relatori:

-       MargretOdeke, Coord. – Social Worker del “Deep Sea Educational Project” – Nairobi, Kenya;

-       AntonyMwangi, sociologo, nato e vissuto nella baraccopoli Deep Sea – Nairobi, Kenya;

-       Giovanni Impastato – Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, Cinisi (PA);

8 Maggio a Cinisi, anniversario dell'assassinio di Peppino Impastato.

29 Maggio a Palermo, Torneo di Taekwondo “Solidarietà, Legalità e Ambiente”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2018  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato