Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Gennaio 2018
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Facebook



Partner

A D. Sepe e F. Impastato - il premio Musica e Cultura

sepe e impastato

 

Il premio “Musica e Cultura” è un riconoscimento istituito nel 2011 dalle associazioni Casa Memoria Felicia e Peppino impastato, Musica e Cultura e Centro impastato di Sanremo, e viene consegnato  il 9 maggio a Cinisi, alla fine del  corteo che ogni anno, dal 1979, si svolge tra la sede storica di radio aut e la casa di Peppino Impastato e della madre Felicia.

Il premio vuole valorizzare gli artisti che caratterizzano le loro attività e ricerca musicale con una forte componente di impegno e di denuncia contro le mafie per la promozione dell'uguaglianza, dell'internazionalismo, del pacifismo e della libertà come valori fondativi del rinnovamento sociale, politico e culturale.

Ciascuna edizione del premio ha previsto due riconoscimenti: il primo all'artista che si è distinto per la migliore produzione dell'anno, il secondo all'artista che nel suo percorso ha contribuito a diffondere e mantenere viva la memoria di Peppino Impastato

Il premio è già stato assegnato a Roy Paci, Pippo Pollina, Moffo Schimmenti, Tete de bois, Stefano "Cisco" Bellotti e Modena City Ramblers. Il palco del 9 maggio a Cinisi ha visto l'esibizione di molti prestigiosi artisti, oltre ai già citati vincitori del premio.

L'edizione 2014 premia Daniele Sepe, sassofonista e compositore Napoletano, musicista eclettico e anarchico.  Le ragioni della scelta vogliamo lasciarle alle parole dello scrittore e storico  Giorgio Olmoti : “Canzoni da tutti i luoghi, lingue vivissime e idiomi resuscitati per l’occasione, danze e marce e processioni, classica e jazz, finanche il punk e le chitarre distorte, questo e molto di più contribuisce alla costruzione di quella ideale biblioteca sonora d’Alessandria che si cela nelle tracce della corposa produzione discografica di Sepe. Senza tregua, sempre mosso da nuova passione e sempre pronto a rinnovare quel maledetto binomio, patto scellerato tra arte e passione politica. Perché la musica, tutta la sua musica, pare mossa dal potente motore emotivo che a ogni strappo furioso ci ricorda che ribellarsi è giusto e sacrosanto. Partendo dalle canzoni popolari che sono il segno di una maledetta fatica, del fardello che i più deboli sempre si sono visto assegnato tra le spalle e il collo, tra i sogni e la necessità. Canzoni che offrono il petto al tiranno e cantanti che muoiono con le mani spezzate nei corridoi bui di uno stadio cileno. Balli, che nella gioia c’è la forza migliore, e struggenti canti d’amore. Tutto contribuisce a definire questa nozione della storia e della memoria che la musica ha la possibilità ma anche il dovere di veicolare, di raccontare.”

L'altro riconoscimento va a Francesco Impastato, musicista, cantautore, animatore del circolo musica e cultura, cofondatore nel 1979 del “collettivo musicale Peppino Impastato”, compagno storico di Peppino, alla cui storia ha dedicato il suo ultimo lavoro “La storia di Peppino Impastato”, un’opera per immagini musica e “cunto” che riprende innovandola di nuovi elementi, la tradizione dei cantastorie. Il lavoro ha già ottenuto un importante riconoscimento in Germania all'interno del" Premio Otto Wels per la democrazia 2014 ", per il valore di promozione dell'integrazione e della democrazia.

Daniele Sepe si esibirà in concerto con la “Rote Jazz Fraction” e Francesco Impastato presenterà l’opera per immagini e musica sulla storia di Peppino la sera del 9 Maggio nella piazza di Cinisi dopo il corteo.

Commenti   

0 #2 Carissima signora AnnaCasa Memoria 2014-05-03 23:27
Carinissima Signora Anna,purtroppo quest'anno per quanto riguarda la serata del Nove Maggio non e' previsto uno spazio dedicato ai giovani musicisti,stiam o pensando di riprendere e realizzare il raduno nuove tendenze che Peppino aveva organizzato nel 1976 a Cinisi.Qualche anno fa' e' stata fatta la seconda edizione,ci siamo poi dermati per motivi economici.Non appena riproporremo questa iniziativa saremo felicissimi di ospitare giovani talenti come nel caso dei suoi figli.Fin da ora ci può subito spedire il lavoro che hanno realizzato,da parte nostra sarà sicuramente vallutato con la massima attenzione.Un saluto affettuoso da parte di CASA MEMORIA IMPASTATO.
Citazione
0 #1 RE: A Daniele Sepe e Francesco Impastato il premio “Musica e Cultura”Anna 2014-05-02 16:42
Scusate volevo sapere ma non c'è un modo per i ragazzi musicisti cantautori di esibirsi durante questa manifestazione del 09 maggio? sono la mamma di un ragazzo appena 18 enne musicista e cantautore ha scritto un bellissimo pezzo contro le vittime della mafia, ogni anno quando cerco la manifestazione o di peppino impastato, o falcone per gg 23 trovo già il programma fatto!!!!volevo sapere se siamo ancora in tempo....Grazie e scusate la mia invadenza ma ci terrei il brano scritto e arrangiato da mio figlio e messo su con la sua band che il più piccolo è laltro mio figlio batterista è fantastico ed è maraviglioso sentirli cosi giovani scrivere delle canzoni con un valore cosi alto!scusate ancora e buona serata
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2018  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato