Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Gennaio 2018
D L M M G V S
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3

Facebook



Partner

Il Centro Impastato e Casa Memoria per Charlie Hebdo

attent terror

Nel numero del 20 marzo 1996 i redattori di Charlie Hebdo, Val e Riss, hanno pubblicato un bellissimo servizio dal titolo "De le chute du mur de Berlin à la la chute de Toto Riina". Puntuale e rigoroso, acuto e spiritoso, come il giornale in cui lavoravano.

Li avevamo incontrati nella sede del Centro, avevamo parlato del nostro lavoro, di Peppino Impastato, della mafia e della lotta contro di essa e avevamo apprezzato la loro lucidità e il loro coraggio.

Poi si erano recati a Cinisi, a riascoltare le registrazioni di Onda pazza, come a trovare una corrispondenza con il loro modo di fare giornalismo, corrosivo e controcorrente.

I redattore di Chiarlie Hebdo sapevano di essere in pericolo e più volte hanno subito minacce e intimidazioni, ma non si sono mai tirati indietro. Con la strage di oggi la barbarie e l'intolleranza hanno voluto cancellare uno dei pochi esempi di gionalismo libero e intelligente, di satira graffiante e demolitrice di miti e fanatismi.

L'unica risposta è che Charlie Hebdo continui il suo cammino.

Umberto Santino

Commenti   

0 #8 Peppino e la satiraSalvo R 2015-01-11 11:31
Nel 1996 Val e Riss di Charlie Hebdo erano venuti a Cinisi e al centro Impastato per conoscere l'ironia irriverente di Peppino, irriverenza e ironia che sono un'arma contro le barbarie, i fanatismi e le mafie.sberleffo e irrisione sono armi che mai nessuna violenza potrà fermare. Ciao compagni, una risata vi disseppellira
Citazione
0 #7 Vera macelleria IslamicaSandra Berlino 2015-01-10 23:09
Criminali incalliti senza scrupoli,fanati ci senza cervello,bestie feroci.Un attacco alla democrazia e all'informazion e.Vera macelleria Islamica!
Citazione
0 #6 Charlie Hebdo a CinisiMaria Pia 2015-01-09 09:17
Che emozione,oggi ha distanza di tempo siamo venuti a sapere della presenza dei redattori di Charlie Hebdo a Cinisi.Il paese dovrebbe essere fiero ed orgoglioso e dovrebbe ringraziare "Casa Memoria"ed Umberto Santino.
Citazione
0 #5 Charlie Hebdo a CinisiFabrizio 2015-01-08 22:00
Il giornalista Philippe Val e il vignettista Riss di "Charlie Hebdo"Sono stati a Cinisi ospiti del "Centro Impastato" e di "Casa Memoria"per realizzare un reportage.Nel loro giornale hanno pubblicato la famosa foto dei mafiosi nella piazza di Cinisi con un articolo "Dalla caduta del muro di Berlino alla caduta di Tioto' Riina".Una notizia a dir poco interessante che ci fa capire realmente l'importanza della figura di Peppino Impastato,che con l'arma dell'ironia e' riuscito a smitizzare e a ridicolizzare i mafiosi che considerava PEZZI DI "MERDA"allo stesso modo debbono essere considerati questi seguaci di non si sa che cosa che hanno colpito al cuore la libera informazione.
Citazione
0 #4 Da Onda Pazza a Charlie HebdoSonia B. 2015-01-08 20:33
Da "Onda Pazza"a "Charlie Hebdo"La verità e la satira fanno male.
Citazione
0 #3 Alta macelleria musulmanaPiero 2015-01-08 20:27
Alta macelleria musulmana frutto di un fanatismo violento e criminale.Agghi acciante quello che abbiamo visto.Un attacco alla libertà di stampa,alla satira e alla ridicolizzazion e dei miti.
Citazione
0 #2 Charlie Hebdo a CinisiGiusi e Sara 2015-01-08 20:14
I redattori di Charlie Hebdo a Cinisi per consultare Peppino Impastato.Una notizia interessante e sorprendente.L' importanza della figura di Peppino e il lavoro di Casa Memoria di Cinisi e del Centro Impastato di Palermo hanno superato ogni confine.
Citazione
0 #1 Fanatici e vigliacchi.Tiziana Negrelli 2015-01-08 18:47
Fanatici e vigliacchi! Un attacco alla libertà di stampa,al coraggio dell'informazio ne.,alla satira che fa male.Peppino Impastato e' stato un grande esempio.Così come lo sono stati i giornalisti di Charlie Hebdo.
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2018  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato