Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

logotype

"La mafia uccide, il silenzio pure."

La rotta dei poeti

    • Un passo che non trema

      La Rotta dei Poeti racconta la storia di Movimento Tellurico, un’associazione in cammino per la...

Newsletter

Iscriviti e rimani aggiornato

Eventi

Settembre 2018
D L M M G V S
26 27 28 29 30 31 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 1 2 3 4 5 6

Facebook



Partner

In scena a Cinisi 'Resistere a Mafiopoli'

 

spettacoloresistere1

 

Lo spettacolo, tratto dall’omonimo libro di Giovanni Impastato e Franco Vassia, debutterà in prima nazionale il 7 dicembre. Musica, parole e sand art per la storia di un grande impegno.

Debutterà in prima nazionale il 7 dicembre, proprio a Cinisi, lo spettacolo “Resistere a Mafiopoli”, tratto dall’omonimo libro di Giovanni Impastato e Franco Vassia. In occasione della giornata in ricordo di Felicia, alle ore 21, presso la Sala Civica del comune di Cinisi, parole, musica e sand art si uniranno per dar vita a una contaminazione artistica di grande effetto, che avrà come filo conduttore la storia di Peppino, di Giovanni Impastato e della loro famiglia, quella di una vita impegnata nella lotta contro la mafia e contro uno status che sembrava impossibile sfaldare. 

Sul palcoscenico, s’intrecceranno le musiche originali di Christian Ravaglioli, musicista polistrumentista e compositore di eccellente levatura artistica, che vanta collaborazioni con Vinicio Capossela, Jovanotti e con scrittori come Alessandro Bergonzoni e Stefano Benni, e le animazioni di Massimo Ottoni, il primo artista a presentare al pubblico la tecnica della sand art in Italia.

spettacoloresistere2

La sand art è l’arte di manipolare e trasformare in figure animate la sabbia, con un particolare uso della luce e in adesione armonica con la musica. Ottoni creerà disegni e figure in tempo reale usando le mani come pennello e la sabbia come colore. Il tutto sarà ripreso da una telecamera e trasmesso su un uno schermo video.
Le sonorità di Ravaglioli, le animazioni di Ottoni, insieme alle parole di Giovanni Impastato, che sarà sul palco insieme ai due artisti, come voce recitante, sviluperanno atmosfere suggestive e cariche di emozioni.

 

resistere a mafiopoli from christian ravaglioli on Vimeo.

L’idea dello spettacolo è nata due anni fa, da un incontro tra i tre attori della scena al Castello di Introd, in Valle d’Aosta. “Sono rimasto molto colpito – racconta Christian Ravaglioli, regista dello spettacolo insieme a Maria Chiara Giordani – dalla storia di Peppino e anche di Giovanni e di tutta la loro famiglia, una storia di grande impegno che è stata portata avanti con forza in tuti questi anni. Teniamo molto a questo spettacolo, sul quale abbiamo molti progetti anche in futuro”.
Un progetto in cui gli artisti credono particolarmente tanto che “Resistere a Mafiopoli” rappresenta anche la prima produzione dell’associazione Arte Teatro Socjale, di cui Christian Ravaglioli è presidente. Una realtà che opera a Piangipane, frazione del comune di Ravenna, con lo scopo di diffondere e insegnare teatro, musica e l’espressività artistica in generale. Il progetto è realizzato con la partecipazioene  di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato.

Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

2018  Casa Memoria Peppino e Felicia Impastato